Servizi sociali: sostegni ed agevolazioni

27/04/2020  - 74 letture     Servizi sociali

Servizi sociali: sostegni ed agevolazioni

Bando "Pacchetto famiglia"

Contributo a fondo perduto che prevede la concessione di due tipologie di contributo, non cumulabili tra di loro:

  1. CONTRIBUTO MUTUI PRIMA CASA: un contributo fisso una tantum pari ad euro 500,00 a nucleo familiare riconosciuto per il pagamento della rata/delle rate del mutuo prima casa indipendentemente dall’importo della rata pagata purché riferita all’anno solare 2020;
  2. CONTRIBUTO E-LEARNING: un contributo una tantum pari all’80% delle spese sostenute fino ad un massimo di euro 500,00 a nucleo familiare per l’acquisto di pc fisso o portatile o tablet con fotocamera e microfono. Non è previsto minimo di spesa.

È inoltre prevista l’erogazione di una quota aggiuntiva di contributo, Fattore Famiglia Lombardo, sulla base di parametri che tengano in considerazione eventuali maggiori complessità e fragilità presenti all’interno del nucleo familiare.

A chi è rivolto

Possono richiedere il contributo le famiglie in cui il richiedente sia residente in Regione Lombardia e per cui si sia verificata a seguito dell’emergenza COVID-19 una delle seguenti situazioni:

  • per lavoratori dipendenti con rapporto di lavoro subordinato, lavoro parasubordinato, di rappresentanza commerciale o di agenzia: riduzione pari ad almeno il 20% delle competenze lorde, incluse eventuali voci non fisse e continuative, relative all’ultima retribuzione percepita al momento di presentazione della domanda rispetto alle competenze lorde percepite nel mese di gennaio 2020;
  • per liberi professionisti e lavoratori autonomi: riduzione media giornaliera del proprio fatturato rispetto al periodo di riferimento, registrato in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, superiore al 33% del fatturato medio giornaliero dell’ultimo trimestre 2019, in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività operata in attuazione delle disposizioni adottate per l’emergenza Coronavirus;
  • morte di un componente del nucleo per Covid-19.

Le famiglie devono inoltre avere i seguenti requisiti:

  • almeno un figlio a carico di età inferiore o uguale a 16 anni di età all’atto di presentazione della domanda per il contributo mutui prima casa oppure
  • almeno un figlio a carico di età compresa tra i 6 e i 16 anni di età all’atto di presentazione della domanda per il contributo e-learning.

È possibile richiedere il contributo anche in presenza di minori in affidamento, se facenti parte del nucleo familiare, con gli stessi requisiti di età;
- ISEE ordinario o corrente in corso di validità (ISEE 2020) con valore minore o uguale ad € 30.000,00.

Tuttavia, per le famiglie che non hanno l’attestazione ISEE 2020 viene considerata valida anche l’attestazione ISEE 2019 con valore inferiore o uguale ad euro 30.000.

È inoltre possibile presentare domanda anche nel caso in cui le famiglie non sono in possesso di nessuna delle due attestazioni: in questo caso la conclusione dell’istruttoria è sospesa fino alla presentazione dell’ISEE 2020 da parte del richiedente da trasmettere al massimo entro 90 giorni dalla protocollazione della domanda, pena inammissibilità della stessa.

Modalità di richiesta

La domanda di contributo può essere presentata esclusivamente online attraverso la piattaforma regionale Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it.

Qualsiasi informazione relativa ai contenuti dell’avviso e agli adempimenti connessi potrà essere richiesta all’indirizzo misurefamiglia@regione.lombardia.it oppure ai numeri:

  •  +39 02 6765 0098, operativo dal 23 aprile all’11 maggio 2020 dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30 e il venerdì dalle 9.30 alle 12.30;
  • per le richieste di assistenza alla compilazione on-line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di ARIA S.p.A.al numero verde 800.131.151 operativo da lunedì al sabato, escluso i festivi:  dalle ore 8.00 alle ore 20.00 per i quesiti di ordine tecnico; dalle ore 8.30 alle ore 17.00 per richieste di assistenza tecnica.

Sostegno abitativo per l'integrazione del canone di locazione a favore di coniugi separati o divorziati anno 2020/2021

A chi è rivolto

Il contributo è destinato ai coniugi con stato civile di separato, divorziato o che hanno in atto un procedimento di separazione giudiziale in corso di perfezionamento che hanno i seguenti requisiti.

  1. Figli nati o adottati nel corso del matrimonio;
    • minori o maggiorenni (solo se in carico ai genitori),
    • disabili minori o maggiorenni in carico ai genitori,
  2. un ISEE in corso di validità inferiore o uguale a € 30.000,00;
  3. residenti in Lombardia da 5 anni;
  4. che non abbiano riportato condanne con sentenze passate in giudicato per reati contro la persona, tra cui gli atti persecutori di cui al decreto legge 23 febbraio 2009, n. 38, nonché per i delitti di cui agli articoli 570 e 572 del codice penale;
  5. intestatari di un contratto di locazione regolarmente registrato o di un contratto provvisorio per emergenza abitativa ( es. residente)
  6. housing o altra tipologia di alloggio);
  7. possono accedere inoltre al contributo i genitori che si trovano a vivere in condizioni di grave marginalità sociale e che sono ospiti presso strutture di accoglienza o che vivono in condizioni precarie e non dignitose;
  8. a favore dei genitori separati o divorziati in situazione di grave marginalità è previsto un contributo economico aggiuntivo finalizzato alla realizzazione di un progetto personalizzato di accompagnamento e di inclusione sociale.

Modalità di richiesta

I destinatari possono presentare la domanda esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo  www.bandi.servizirl.it.

Per assistenza tecnica sull'utilizzo del servizio on line della piattaforma Bandionline Sistema Agevolazioni scrivere a bandi@regione.lombardia.it o contattare il numero verde 800.131.151 attivo dal lunedì al sabato escluso festivi dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

Per informazioni e segnalazioni relative al bando: retifamiliari@regione.lombardia.it, telefono Ats Valpadana: +39 0376 334 560, oppure +39 0372 497 569.

Info di riferimento

  • Decreto n. 3167 del 10 marzo 2020.
  • Sito Regione Lombardia e www.bandi.servizirl.it.
  • Ats Valpadana.
  • Attivo dal 19 marzo 2020 ore 12.00 al 30 giugno 2021 ore 17.00.

Dote scuola anno scolastico 2020/2021 - Materiale didattico

A chi è rivolto

Contributo di Regione Lombardia per sostenere le spese per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica.

Nella categoria libri di testo rientrano, ad esempio, i libri di narrativa; nella categoria dotazioni tecnologiche rientrano i lettori di libri digitali e tra gli strumenti per la didattica rientrano, ad esempio, gli strumenti per il disegno tecnico e per il disegno artistico. 

Non rientrano nella categoria dei prodotti acquistabili tutti i beni di consumo (ad esempio, penne, matite, pennarelli, quaderni, fogli, acquarelli, colori), diari, cartelle e astucci.

La domanda può essere presentata per studenti residenti in Lombardia che frequentano un corso presso:

  • Scuole secondarie di primo e secondo grado statali o paritari o Istituzioni formativi accreditati con sede in Lombardia o regioni limitrofe, purché lo studente rientri presso la propria residenza e non risulti beneficiario, per la stessa finalità e nello stesso anno scolastico, di altri contributi pubblici
  • ISEE massimo pari a 15.748,78 euro.

Modalità di richiesta

I destinatari possono presentare la domanda esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo  www.bandi.servizirl.it.

Info di riferimento

  • D.G.R. 2815 del 10 febbraio 2020.
  • Sito Regione Lombardia e www.bandi.servizirl.it.
  • Attivo dal 7 aprile 2020 al 29 maggio 2020.

Dote trasporti

A chi è rivolto

La Dote Trasporti è riconosciuta ai cittadini residenti in Lombardia titolari di abbonamenti validi per viaggiare sui treni Alta Velocità, in abbinamento a i treni Regionali e Suburbani, ed eventuali altri mezzi di trasporto pubblico, per le tratte interne all’area di validità della tariffa ferroviaria regionale Lombardia tra Milano, Brescia, Desenzano del Garda e Peschiera del Garda:

  • Unico Rail.
  • Mensile Alta Velocità con estensione regionale.
  • Integrato Full.
  • Unico Rail + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL).
  • Mensile Alta Velocità + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL).
  • Mensile Alta Velocità con estensione regionale + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL).

Modalità di richiesta

La domanda di contributo potrà essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma “Sistema Agevolazioni – SIAGE”.

Per ulteriori informazioni o approfondimenti è possibile:

  • contattare il Call center di Regione Lombardia 800 318 318 (gratuito da rete fissa) oppure +39 02 3232 3325 (da rete mobile e dall'estero, a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario) digitando il Tasto 1 “Informazioni sulle Doti” dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00, giorni festivi esclusi;
  • scrivere a:  infrastrutture_e_mobilita@pec.regione.lombardia.it  da qualsiasi casella di posta elettronica, anche non pec, indicando nell’oggetto Dote Trasporti.

Info di riferimento

  • D.G.R. n. 2897 del 2 marzo 2020;
  • Regione Lombardia.
  • Sono previste due finestre temporali:  dal 1° aprile 2020 al 30 aprile 2020 (salvo ulteriori proroghe per il contrasto e contenimento dell’epidemia) per gli abbonamenti validi per viaggiare nei mesi di settembre, ottobre, novembre, dicembre 2019 e gennaio, febbraio 2020; dal 1° al 20 ottobre per gli abbonamenti validi per viaggiare nei mesi di marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto dell’anno in corso.

Carta famiglia

A chi è rivolto

La Carta della famiglia consente di usufruire di particolari sconti nei negozi e piattaforme web convenzionate. Può essere richiesta dai genitori con almeno 3 figli minori di 26 anni. Considerata l’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus Covid-19, per il 2020 possono ottenere la carta tutte le famiglie con almeno un figlio a carico e che siano residenti nei comuni o nelle aree nelle quali è stato verificato un contagio.

Modalità di richiesta

Accedere al sito  www.cartafamiglia.gov.it

Per richiedere la Carta, puoi usare le tue credenziali del Sistema pubblico d'identità digitale (Spid).

Per assistenza rivolgersi al numero verde 800 863 119 dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 18.00 e il sabato dalle 8.00 alle 14.00 (festività escluse).

Info di riferimento

Sito del Governo  www.cartafamiglia.gov.it , Legge 145/2018 art. 1, Decreto Legge n.9 del 2/03/2020.

Allegati

FileTipo e dimensioneUltima modifica
 bando-pacchetto-famigliapdf - 56,64 kb27/04/2020 14:27:14

Condividi:


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto