Servizio civile regionale con Garanzia Giovani

13/07/2021  - 244 letture     Servizi sociali

ANCI Lombardia attiva il servizio civile regionale con Garanzia Giovani. Questa misura ha l'obiettivo di fornire a giovani che non studiano e non lavorano l'opportunità di svolgere un'esperienze di cittadinanza attiva e di acquisire competenze professionali in grado di facilitare il loro inserimento nel mondo del lavoro.

Come funziona?

I progetti di servizio civile regionale con Garanzia Giovani si inseriscono nei seguenti settori:

  •  interventi assistenziali in ambito sociale e socio-sanitario, nonché interventi di reinserimento e di integrazione sociale finalizzati a contrastare forme di disagio e di grave fragilità delle persone e delle famiglie;
  • interventi di promozione e animazione culturale;
  • interventi di tutela dell'ambiente e di protezione civile.

I progetti hanno una durata di 1.145 ore con un impegno dei giovani di 25 ore settimanali e comprendono:

  • attività di servizio nella sede dell'ente;
  • formazione;
  • tutoraggio per consentire lo sviluppo di potenzialità e favorire i volontari nell'inserimento nel mercato del lavoro (a carico di ANCI Lombardia);
  • verifiche in itinere per una maggiore adeguatezza nello svolgimento delle attività da parte del volontario (a carico di ANCI Lombardia).

Al volontario è riconosciuto un contributo mensile pari a 439,50 euro. Il contributo relativo ai primi tre mesi di servizio civile regionale è erogato a partire dal quarto mese. Successivamente, il contributo è erogato, di norma, con cadenza mensile e in ogni caso non può essere erogato con cadenza superiore al bimestre.

Infine, ANCI Lombardia offre l'opportunità di ottenere la certificazione di competenze professionali maturate nell'arco dell'anno di servizio civile regionale. Il volontario potrà scegliere una competenza professionale tra quelle indicate nel progetto.

Chi può candidarsi al servizio civile regionale con Garanzia Giovani?

Sono destinatari i giovani che possiedono, pena l'esclusione, i seguenti requisiti:

  • età dai 18 ai 28 anni (ovvero fino a 28 anni e 364 giorni);
  • essere residente nelle Regioni italiane, ammissibili all'Iniziativa per l'Occupazione Giovanile (IOG), e nella Provincia Autonoma di Trento;
  • essere disoccupato ai sensi dell'articolo 19 del decreto legislativo n. 150 del 14 settembre 2015 e successive modifiche e integrazioni;
  • non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari);
  • non essere inserito in alcun corso di formazione, compresi quelli di aggiornamento per l'esercizio della professione o per il mantenimento dell'iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;
  • non essere inserito in percorsi di tirocinio extracurriculare, in quanto misura formativa;
  • non avere in corso di svolgimento il Servizio civile universale o la Leva civica;
  • non aver già partecipato alla misura servizio civile nella prima fase di Garanzia Giovani;
  • non avere in corso di svolgimento interventi di politiche attive.

Non possono accedere i giovani che, pur in possesso dei requisiti sopra elencati, appartengono ad una delle seguenti categorie:

  • i percettori della Nuova prestazione di Assicurazione sociale per l'Impiego (Naspi) da più` di quattro mesi e fino al termine del periodo di percezione della Naspi stessa, in quanto soggetti disoccupati titolati a richiedere l'Assegno di ricollocazione di cui all'art. 23 del D.lgs. n. 150/2015 quale strumento nazionale di politica attiva del lavoro (c.d. “AdR Naspi”), secondo le disposizioni previste da ANPAL;
  • i soggetti disoccupati che stanno fruendo dell'Assegno di ricollocazione di cui all'art. 23 del D.lgs. 150/2015 (c.d. “AdR Naspi”).

Ad eccezione dell'età, tutti i requisiti devono essere mantenuti per tutto il periodo di realizzazione del percorso individuale di servizio civile regionale, pena l'esclusione del volontario.

Come i giovani possono candidarsi?

Per potersi candidare bisogna compiere i seguenti passaggi utilizzando esclusivamente il PC (non è possibile l'accesso tramite smartphone):

  1. registrarsi ed effettuare l'adesione sul portale MyANPAL (https://myanpal.anpal.gov.it), utilizzando l'identità digitale SPID. Dopo aver effettuato l'accesso tramite SPID, verrà richiesto di completare l'inserimento di dati e informazioni e successivamente sarà richiesto di scegliere il profilo utente;
  2. inseriti i dati richiesti, sarà presa in carico la richiesta di registrazione ed entro 24 ore il giovane riceverà una email contenente il link per completare la registrazione;
  3. successivamente, si potrà accedere al profilo personale, cliccare nell'area Servizi e selezionare la sezione “Garanzia Giovani”;
  4. selezionare la voce “Adesioni”, in alto a sinistra, per aderire alla misura, scegliendo la Lombardia come Regione dove usufruire del Programma Garanzia Giovani (l'adesione può essere espressa per una sola Regione, anche diversa da quella di residenza / domicilio);
  5. il giovane riceverà una email con il link che rimanda all'elenco dei progetti di servizio civile regionale attivi sul territorio con il numero di posti disponibili, l'Ente proponente e l'Ente accreditato per i servizi al lavoro partner di progetto;
  6. a questo punto il giovane dovrà scegliere il progetto di interesse e, nel nostro caso, contattare Ancilab all'indirizzo email levacivica@scanci.it o al numero di telefono [[+39 02 72 62 96 70.

Locandina

Condividi:

Azioni:


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto